Contributi della Fondazione Prima Spes

Costituita nel 2011, la Fondazione Prima Spes Onlus è un ente privato che si propone di contribuire attivamente allo sviluppo umano e sociale delle realtà più povere e bisognose, in tutta Italia e nel mondo. Opera prevalentemente come Ente di erogazione, sostenendo con l’assegnazione di contributi la realizzazione di progetti e iniziative di altri enti che si occupino direttamente di soggetti meritevoli di solidarietà sociale o che operino negli ambiti dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, della tutela dei diritti civili, della ricerca scientifica e degli aiuti umanitari. Persegue le seguenti finalità:

  • Sostegno a bambini e ragazzi in situazione di disagio personale e/o familiare, a nuclei in condizioni di fragilità e difficoltà, a persone con disabilità (sia psichica sia fisica), a giovani vittime di dipendenze, a ragazzi e giovani adulti, italiani e stranieri, senza lavoro e a rischio di emarginazione sociale.
  • Interventi umanitari e di sviluppo, attraverso aiuti concreti destinati ad emergenze alimentari e sanitarie, con particolare attenzione ad assistenze di tipo sociale e nel settore dell’istruzione, iniziative professionali (formazione e acquisto di attrezzature, coinvolgimento di tecnici in grado di avviare e sostenere i processi produttivi all’interno di una comunità locale).
  • Attenzione all’ambiente e agli animali a cui vengono inflitte ingiuste sofferenze, sostenendo iniziative per la salvaguardia dei loro diritti e diffondendo il pensiero antispecista attraverso incontri con studiosi ed esperti del tema.
  • Favorire e promuovere tra le giovani generazioni esperienze di vita che consentano l’acquisizione di conoscenze, competenze e capacità finalizzate ad una crescita sana e armoniosa della persona, con un’attenzione particolare integrazione e il miglioramento dell’offerta didattica nella scuola.
  • Sostenere la ricerca medico-scientifica indirizzata allo studio di patologie di particolare rilevanza sociale, con un’attenzione particolare ai giovani studiosi.
  • Predisposizione di un sostegno mirato e tempestivo nei confronti delle categorie sociali più deboli, in particolare per persone e nuclei familiari in condizione di grave e urgente difficoltà, avvalendosi del coinvolgimento dei servizi sociali competenti del comune di residenza e di altre organizzazioni del privato sociale che possano garantire prossimità e conoscenza diretta di ciascun caso.