Contributi per piani annuali di lavoro di organizzazioni giovanili per l’anno 2022 – seconda scadenza

Il piano di lavoro annuale comprende attività successive e interconnesse che si sviluppano nel corso di un anno, che riguardano almeno un elemento della strategia dell’organizzazione. Dovrà essere dimostrato il valore di queste attività ai fini della crescita dell’organizzazione, nonché la connessione con i valori e gli obiettivi del Consiglio d’Europa. Il piano di lavoro deve: essere composto da diverse attività, di cui almeno una internazionale; dimostrare una chiara connessione tra le diverse attività, che dovranno puntare allo stesso obiettivo; collegarsi a priorità, missione e visione della sezione giovanile del Consiglio d’Europa; prevedere almeno un terzo di co-finanziamento per le attività internazionali; adottare una prospettiva di genere per tutta la durata dell’attività; prevedere principi di educazione non formale: se l’attività dura meno di quattro giorni, l’organizzazione dovrà spiegare come questa si basi su un approccio non formale. Oltre alle attività internazionali, possono essere previste campagne, visite di studio, serie di workshop, attività che comprendono viaggi e altri esempi consultabili su questo documento. Non possono essere richiesti fondi per incontri statutari o interni, per finanziare i quali si può richiedere un finanziamento strutturale.