Una delegazione del progetto Snapshots from the borders ricevuta da Papa Francesco: c'erano anche CSV Marche e Comune di Pesaro

Città: ROMA - Venerdì, 11 Settembre 2020 Scritto da

Anche il presidente regionale CSV, Simone Bucchi, insieme al Sindaco di Pesaro Ricci, hanno preso parte all'udienza in cui il Santo Padre ha ricevuto amministratori e organizzazioni della società civile partner del progetto europeo sui temi delle migrazioni    

ROMA - Ieri il Santo Padre Francesco ha ricevuto nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano il sindaco di Lampedusa Totò Martello, insieme alla delegazione dei "sindaci di frontiera" e rappresentanti della società civile partner del progetto europeo "Snapshots from the Borders".  Tra questi, erano presenti anche il presidente di CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) Simone Bucchi e il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci.

Nel suo intervento rivolto a Papa Francesco, il sindaco Martello ha toccato alcuni dei temi legati ai flussi migratori e all'impegno nei territori di confine coinvolti in prima linea sul fronte dell'accoglienza.

"Nel momento in cui ho iniziato a parlare di fronte a Sua Santità, mi tremava la voce", ha detto Martello al termine dell'udienza. "Papa Francesco ci ha ricordato l'importanza di restare umani, e di rimanere uniti. È anche lo spirito che ha messo insieme noi sindaci di frontiera - ha proseguito Martello - perché spesso ci troviamo di fronte a problemi epocali che non possono essere affrontati in solitudine. Quando, anche in un oceano, si incontrano due idee che sopravvivono alle onde, può nascere qualcosa di straordinario".

Il progetto Snapshots From The Borders, finanziato dall'Unione europea, vede come ente capofila il Comune di Lampedusa e Linosa, e mette insieme 35 partner (19 città, isole e territori di frontiera di 13 paesi europei impegnati in prima linea sul fronte dell'accoglienza, e 16 associazioni della società civile), tra cui il CSV Marche che ha preso parte all'evento con il presidente Bucchi, Gianluca Frattani e Valeria Bochi del team progettazione.

"E' stato un momento molto emozionante e intenso,  che  è andato oltre la forma e il cerimoniale.  - commenta Simone Bucchi, presidente del CSV Marche - L'attenzione che il Santo Padre ci ha dedicato, la sincera vicinanza che ha dimostrato al network delle città di frontiera, le parole sentite del suo intervento... tutto ci ha molto colpito. Abbiamo percepito una condivisione vera delle tematiche, e anche delle difficoltà e delle solitudini in cui versano questi territori".

Nel corso dell'udienza al Vaticano è stata anche illustrata a Papa Francesco la campagna, nata nell'ambito del progetto Snapshots, per far sì che il 3 Ottobre (data che nel 2013 ha visto il più grave naufragio di migranti nel mare di Lampedusa) possa divenire "Giornata europea della Memoria e dell'Accoglienza".
Al termine dell'incontro il sindaco Martello ha donato a Papa Francesco una Croce realizzata da un artigiano lampedusano con il legno delle imbarcazioni dei migranti, ed una maglietta con la scritta "Iosonopescatore", hashtag lanciato dallo stesso Martello per ricordare che per la gente di mare non esistono barriere, e chi è in difficoltà va aiutato.

Qui è possibile leggere il discorso che il Santo Padre ha rivolto ai partecipanti al progetto, presenti nella sala Clementina. 

La delegazione degli amministratori che ha incontrato Papa Francesco era guidata dal sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello, e composta da: Andrej Kavšek - Crnomelj (Slovenia), Saša Arsenovič - Maribor (Slovenia), Josef Azzopardi - Marsa (Malta), Matteo Ricci - Pesaro (Italia), Martial Beyaert - Grande-Synthe (Francia), Andreas Babler - Traiskirchen (Austria), Johann Lappi (vicesindaco) - Straß in Steiermark (Austria).


Ultima modifica il Martedì, 22 Settembre 2020 15:27